SEO on-page per e-commerce

Ripeti con me: “la SEO tutto può”.

Pensaci, quando cerchi un prodotto nuovo e non sai dove comprarlo, fai una ricerca su Google. Sempre su Google prima di procedere all’acquisto quasi certamente farai un confronto dei prezzi a cui i vari siti vendono il prodotto, verificherai le caratteristiche, leggerai le recensioni e magari controllerai anche i suggerimenti e consigli in tema.

Ora, va da sé che se non hai un’ottima indicizzazione del tuo sito e-commerce, perdi vendite in continuazione.

L’importanza delle parole chiave nella SEO on-page

Essere presenti nelle prime posizioni dei motori di ricerca dipende dal giusto utilizzo delle parole chiave e dall’ottimizzazione del sito sia nei confronti delle persone che dei crawler.

Prima di metter mano al tuo e-commerce per cominciare a ottimizzarlo, ti consiglio di prenderti del tempo per verificare le parole chiave più ricercate dalla tua nicchia di mercato. Per farlo puoi utilizzare tantissimi strumenti online, per esempio: Google Trends, Keyword Sheeter e Google Search Console.

Dove inserire le parole chiave

Come dicevamo prima, le Keywords sono importantissime per l’indicizzazione di un sito.

Insersci le parole chiave più importanti nei titoli, sottotitoli, all’interno della descrizione del prodotto.
Le Keywords vanno usate anche nei nomi delle immagini e nel testo alternativo.
Infine assicurati di inserirle nel meta titolo, nella descrizione e nell’URL della pagina.

Ma attenzione a non eccedere con l’uso della parola chiave o Google considererà sospetta la cosa e ti penalizzerà.

Inoltre all’interno di una pagina ricordi di usare anche i sinonimi della Keyword scelta, questo renderà il testo meno pesante e ripetitivo.

Studia la concorrenza

Ma non è tutto, prima di partire con l‘ottimizzazione del tuo shop online fai uno studio dei tuoi concorrenti.

Verifica le loro pagine prodotto, le descrizioni, le parole chiave utilizzate, i prezzi e le informazioni che mettono a disposizione.

Controllare la concorrenza può aiutarti a capire tutte le informazioni che puoi, anzi devi dare su un determinato prodotto per esser credibile e conquistare la fiducia di chi visita il tuo sito.

Come fare SEO on-page su un E-Commerce

Ricercato le parole chiave giuste, studiata la concorrenza, non ti resta che iniziare a migliorare la SEO on page del tuo sito.

Pagina prodotti

All’interno della pagina del prodotto metti più informazioni possibili compreso costi di spedizione e reso, recensioni degli utenti, caratteristiche tecniche.

Questo perché se l’utente esce dal tuo sito in cerca di informazioni probabilmente acquisterà da chi è stato in grado di fornirgliele.

Pagine di categoria

Ricordati di prestare attenzione anche alle pagine di categoria, cosa spesso dimenticata da chi ha un e-commerce.

È inutile curare nei minimi dettagli la Home e le pagine dei prodotti se poi ci si dimentica delle pagine maggiormente visitate come quelle di categoria.

Se gli utenti non le trovano ben fatte e pratiche abbandoneranno il sito.

Per ogni pagina controllate il tasso di conversione, la percentuale di clic e il tempo di permanenza. Questi sono indicatori importantissimi per capire se la vostra pagina piace agli utenti o se va migliorata immediatamente.

Migliora la SEO con un Blog

Crea un blog è un lavoro impegnativo ma è uno strumento che da ottimi risultati.

Infatti grazie agli articoli potrai dare informazioni importanti ai lettori, costruire una relazione con loro e migliorare l’indicizzazione del tuo sito e aumentare il traffico organico.

Content Marketing

Se stai leggendo un articolo sulla SEO per migliorare il tuo sito, sicuramente già sai che non basta scrivere contenuti ma bisogna scriverli seguendo alcune indicazioni per riuscire a indicizzarli ottimamente sui motori di ricerca.

Innanzitutto i tuoi articoli devono fornire un valore aggiunto alle persone che li leggono. Prima di iniziare a scrivere, controlla cosa i tuoi potenziali clienti cercano online.

Per esempio puoi scrivere articoli per il tuo blog su come utilizzare i prodotti, sulle loro caratteristiche, sulla loro manutenzione o preparare articoli comparativi di più prodotti.

Ricordati sempre che una buona immagine o un buon video valgono più di mille parole, quindi inseriscili sempre nei tuoi post.

Aggiungi sempre dei link interni ai tuoi prodotti o alle categorie del tuo e-commerce per invogliare le persone a visitare un numero maggiore di pagine e ad aumentare la loro permanenza sul sito.

Infine ricordati di verificare periodicamente gli articoli che hai scritto per vedere se sono sempre attuali. Non c’è niente di peggio di fornire informazioni obsolete.

Quando scrivi un articolo dai la giusta importanza al meta titolo e alla descrizione. Sono loro a convincere gli utenti a cliccare sul tuo link quando si trovano nelle pagine dei motori di ricerca.

Usa i Tag Title

L’utilizzo corretto dei tag H1, H2, H3, ecc. sono estremamente importanti, poiché costituiscono la struttura dei tuoi articoli e aiutano i motori di ricerca a comprendere l’argomento del tuo articolo.

Inoltre la maggior parte delle persone prima di leggere un articolo guardano i titoli che vi sono all’interno della pagina per capire se il post può essere di loro interesse.

SEO on page e ottimizzazione delle immagini

Quando le persone inseriscono le immagini sui siti tendono a sottovalutarne l’importanza. Le immagini possono esser il tuo miglior alleato se impari a inserirle correttamente.

Inserisci sempre immagini di ottima qualità. Le foto servono a far sì che un cliente desideri possedere quel dato prodotto, se le foto sono brutte o di bassa qualità non invoglieranno certo l’acquisto.

La prima cosa da tenere a mente quando le si preparano è la grandezza e il peso del file. Un’immagine troppo pesante rallenterà l’apertura della pagina penalizzandoti lato SEO.
Se hai già caricato immagini sul tuo sito e ti sei reso conto solo ora che sono troppo pesanti puoi fare ricorso a diversi plugin per comprimere le tue immagini.

Dimensioni e peso a parte, presta sempre molta attenzione al titolo, alla descrizione e al testo alternativo di ogni immagine. Come ti ho anticipato prima, ricordati sempre di inserire le parole chiave.

Navigazione tra le pagine del sito

Per chi visita il tuo sito deve essere facile trovare le informazioni sulla tua azienda, sui prodotti, sulle spedizioni e sull’iter di acquisto e pagamento.

Verifica che il tuo sito venga visualizzato correttamente con tutti i browser sia in versione desktop che in versione mobile. Un buon e-commerce deve essere intuitivo e facile da navigare.

Chiedi sempre a qualcuno di testarlo, non è detto che quello che a te sembra facile lo sia davvero.

Link interni

I link interni non solo semplificano la navigazione ma suggeriscono ai lettori di visitare pagine pertinenti a quella che stanno leggendo. Usali per fornire informazioni complementare o per suggerire di visualizzare prodotti simili.

Se li usi bene aumenteranno il tempo di permanenza degli utenti sul tuo sito, migliorando anche l’ottimizzazione dello stesso sui motori di ricerca.

Prodotti correlati

I prodotti correlati sono un’arma potente per incrementare la spesa degli utenti.

Supponiamo che io voglia comprare una lavagna, la trovo e la metto nel carrello ma se prima di chiudere l’ordine il sito mi mostra anche gessetti o pennarelli, cancellini, liquidi per la pulizia e magneti è molto probabile che io li aggiunga al carrello per “avere tutto quello che mi serve”.

Spesso le persone, prese dalla frenesia degli acquisti, comprano anche quello che non è strettamente necessario, il trucco sta nel suggerire i prodotti complementari giusti nel momento giusto.

Ricerca nel sito

Non tutti amano navigare tra le categorie di un sito per trovare quello che stanno cercando. Molti preferiscono usare la funzione di ricerca. Fai quindi in modo che il cerca sul tuo sito sia ben visibile e che la pagina dei risultati della ricerca sia ben strutturata, chiara e facilmente navigabile.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here