fbpx

Strategie Social Media Marketing

Prima di parlare di Strategia Social Media dobbiamo fare una doverosa premessa chiarendo la differenza tra Social Media e Social Network.

Social Media sono dei software attraverso i quali è possibile condividere testi, immagini, video e file audio, che riescono a raggiungere istantaneamente un pubblico globale.

I Social Network sono un insieme di persone con interessi o valori comuni che si incontrano online per comunicare, formando così una community.

Riassumendo i Social Media sono i software all’interno dei quali si creano Social Network.

Detto questo penso che tutti noi sappiamo quanto sia importante avere una presenza sui Social, visto che al giorno d’oggi la stragrande maggioranza delle persone è iscritta almeno a una piattaforma Social. Per capire quanto sia importante esserci basta pensare ai propri amici, quanti di loro sono iscritti ai Social e quanti di loro accedono tutti i giorni? Ecco, a meno che tu non sia un eremita che vive su un cucuzzolo della montagna, avrai sicuramente risposto che sono tantissimi, se non tutti, i tuoi amici che hanno almeno un profilo social e che vi accedono quotidianamente.

3 diverse strategie Social Media

In teoria le strategie Social sono 4: di presidio, a progetto, di promozione e d’ascolto.
A mio modo di veder le cose possiamo tranquillamente dire che sono tre e ti spiego perché.

Ad oggi, nel 2018, tutti cercano informazioni online tramite motori di ricerca, il che vuol dire che se non sei presente in rete ti precludi la possibilità di metterti in contatto con nuovi clienti. Quindi è praticamente obbligatorio avere un sito per farsi conoscere.
Una volta realizzato il sito, che serve per presentarci, sarebbe davvero uno spreco non integrare almeno un profilo Social tramite il quale possiamo conversare e interagire con i nostri clienti.
Dopo esser approdati online con sito e Social è imperativo controllare cosa le persone dicono di noi.
Pertanto, a mio parere, la strategia d’ascolto, ovvero verificare cosa scrivono di noi online, è imprescindibile sia che uno abbia solo il sito o solo i canali social o entrambi.

Se non ci preoccupiamo di ascoltare cosa le persone dicono di noi, non saremo mai in grado di migliorarci.

Ma se al contrario leggiamo cosa dicono di noi e non possiamo rispondere perché non siamo attivi online, possiamo paragonarci a un cane che si morde la coda.
Oltretutto ricevere una recensione negativa e non intervenire per offrire una soluzione al problema riscontrato equivale a perdere non solo il cliente che ha avuto una brutta esperienza ma anche tutti quelli che lo leggono.
Per questo motivo reputo che la strategia d’ascolto non costituisca un strategia a sé ma sia parte integrante di un’azione commerciale più ampia e strutturata.

Vediamo ora le tre strategie Social Media.

Strategia di presidio

E’ la strategia più completa e mira ad ottenere una buona presenza e un’interazione ottimale con il pubblico. Va anche detto che sono strategie Social Media impegnativa non solo a livello economico ma anche temporale. D’altra parte è quella con cui è più facile far affezionare i nostri followers e trasformarli in clienti abituali.
Una buona strategia di presidio è caratterizzata da: una piano editoriale, risposte agli utenti in tempo reale o quasi, un alto coinvolgimento aziendale, report strutturati sull’andamento social aziendale e una gestione social studiata nei minimi dettagli.
Perché questa strategia abbia successo va studiata nei minimi dettagli partendo da un’analisi strutturata della concorrenza.
Se ben attuata è una tattica che ci aiuterà ad ottimizzare e migliorare la nostra reputazione online.

Strategia a progetto

E’ una strategia temporanea mirata a supportare un progetto Marketing dell’azienda come una raccolta di opinioni, un concorso, un evento benefico o una collaborazione con un partner.
La durata delle strategie Social Media a progetto è variabile e può estendersi anche per alcuni mesi.
In questo caso l’intera strategia ruota attorno a un progetto e tutto quello che viene pubblicato è finalizzato alla sua promozione.

Strategia a promozione

Questa presenza Social è mirata esclusivamente a supportare il lancio di un nuovo prodotto o un’iniziativa, come per esempio un nuovo profumo o un concerto.
In questo caso la presenza online è davvero limitata sia nel tempo (al massimo qualche settimana) che nei contenuti.
Normalmente le conversazioni che si intrattengono sono solo ed esclusivamente legate alla promozione e quindi potrebbe generarsi del malcontento tra chi pone domande più ampie e non riceve risposta.

In conclusione

Nonostante sia la più impegnativa se vuoi farti conoscere devi per forza attuare una strategia di presidio. Solo con questa tattica riuscirai a coinvolgere un pubblico ampio e diventare un punto di riferimento del tuo settore.
Ovviamente a questa strategia puoi affiancare anche le altre due strategie Social Media in caso di lancio di nuovi prodotti o progetti.

2018-08-16T10:31:30+00:00

About the Author:

Ciao! Sono sono Silvia e sono l'ideatrice di PerDonne. Mi occupo della creazione di siti internet, blog, e-commerce, copywriting e Digital Marketing. La mia Missione? Semplice, far chiarezza sul mondo digitale e aiutarti a comprenderne i meccanismi.

Leave A Comment