Copywriting Scrivere online meglio usare testi, paragrafi e frasi breviLa scrittura online ha caratteristiche diverse da quelle che si usano per scrivere su carta ed è bene tenerle a mente per rendere i contenuti del nostro sito più accattivanti per i lettori. Ho pensato di creare la rubrica “Scrivere online” per svelare tutti i trucchi per testi perfetti.

Una delle prime regole fondamentali per scrivere testi per il web è ricordarsi che breve è meglio. Questo perché leggere da PC, Smartphone o Tablet è molto più stancante che leggere su carta stampata per via delle dimensioni degli schermi e della retroilluminazione che affatica notevolmente gli occhi.

La soglia di attenzione è sempre più bassa

Se a tutto questo aggiungiamo che la soglia di attenzione, negli ultimi anni, è notevolmente calata e che le persone non hanno la pazienza di leggere testi lunghi, arriviamo di nuovo alla conclusione che breve è meglio. La maggior parte delle persone legge qualche riga qua e là dei testi che trovano online, solo una piccola minoranza legge tutto l’articolo. Ovvio non tutti fanno così ma è bene che tu tenga a mente che il lettore medio cerca un testo breve e semplice.

Se devi spiegare un argomento che per forza di cose necessita di tanto testo, puoi dividerlo in più parti, usando paragrafi, titoli  e sottotitoli ed eventualmente dividerlo anche in più articoli o post.

Un’altra cosa da tenere a mente è che le persone prima di leggere danno un’occhiata veloce. Devi quindi riuscire ad attirare l’attenzione sulle parti più importanti per convincerle a leggere il tuo testo. Puoi farlo usando il grassetto, il corsivo, colori e immagini.

Dividi i testi in piccole parti

La cosa migliore da fare è suddividere il testo in tanti paragrafi brevi per presentare uno scritto “leggero” e invitante per i lettori.

Un paragrafo troppo fitto può scoraggiare chi lo vede, al contrario uno breve fa capire al lettore che riuscirà ad arrivare al punto della questione senza perdere troppo tempo.

Oltre a paragrafi brevi, usa anche frasi corte e semplici da capire. Più la lettura sarà scorrevole e facile, più le persone si soffermeranno sul tuo sito. Tendenzialmente si è portati a scrivere frasi lunghissime contenenti più concetti. Bisogna imparare a suddividere le frasi complesse in tante piccole frasi, ognuna contenente un solo argomento. In questo modo la lettura sarà molto semplice e le persone arriveranno volentieri alla fine del tuo articolo.

Infine l’ultimo consiglio che mi sento di dare è di usare il meno possibile i termini tecnici. Più si usano parole complesse e più è alto il rischio di non esser compresi. Usare un linguaggio semplice non vuol dire non padroneggiare un argomento. Vuol semplicemente dire che lo conosciamo talmente bene che non abbiamo bisogno di ripetere paroloni difficili ma sappiamo spiegarlo in modo che sia comprensibile a tutti.

Ricorda

Online vincono i testi semplici e brevi, impara a riassumere e semplificare i concetti e i tuoi testi verranno apprezzati maggiormente. Una lunghezza ottimale per un articolo va dalle 300 alle 500 parole. Ovvio se parli di un argomento complesso, che richiede una spiegazione più lunga, non è assolutamente un problema ma ricordati di suddividere il tuo articolo in tanti paragrafi per agevolarne la lettura.