fbpx

Raggiungere gli obiettivi lavorativi con tre semplici domande

raggiungere gli obiettivi lavorativiHai presente quando hai in mente un grande progetto, un progetto a cui tieni tantissimo e giorno dopo giorno pianifichi cose da fare ma ad un certo punto ti blocchi, ti senti frustrata e non riesci ad andare avanti? Capita a molti e succede perché ci si riempie talmente tanto di cose da fare che ad un certo punto è umanamente impossibile farle tutte. Il non riuscire a fare quello che si ha in mente ci fa sentire deluse di noi e questo stato d’animo negativo ci blocca e impedisce di portare avanti i progetti. Ma e come sempre c’è un MA grosso come una casa a questo c’è rimedio. Se vuoi scoprire come raggiungere gli obiettivi lavorativi stressandoti di meno questo articolo fa al caso tuo.

Non esistono strade facili e veloci per raggiungere gli obiettivi lavorativi ma con tanto impegno e costanza si può arrivare ovunque. Sopratutto rimanendo realiste sulle nostre possibilità in fase di pianificazione. La prima cosa da fare è capire che non si può fare tutto, certo anche a me piacerebbe fare mille cose al giorno ma ogni volta che ho sovrastimato le mie possibilità giornaliere e mi sono stra riempita di impegni dopo poco mi sono arenata. Ho imparato con gli anni che i grandi progetti vanno divisi in piccoli step facilmente raggiungibili per riuscire a portarli a termine con facilità e non sentirsi mai inadeguate. Se riesci a rimanere in linea con quello che hai pianificato ogni sarai sempre più motivata ad andare avanti e raggiungere gli obiettivi lavorativi sarà facile. Ma se cominci a non riuscire a stare al passo con quello che vorresti una, due o tre volte alla fine sarai talmente demotivata che vorrai mollare tutto. E non è detto che il progetto che hai in mente non sia alla tua portata, molto più probabilmente è stato mal progettato.

Prima di buttarsi in un nuovo progetto è sempre bene fermarsi un attimo a riflettere su cosa siamo brave ma brave veramente. Individuata la nostra qualità migliore facciamola diventare il fulcro del nostro progetto. Per me scrivere di siti e blog, della loro gestione e di come promuoverli è naturale. Sono in questo mondo da più di dieci anni e mi piace molto. Se avessi aperto un blog di moda non avrei assolutamente saputo cosa scrivere. E in effetti il primo passo per raggiungere gli obiettivi lavorativi è essere assolutamente obiettivi in fase di progettazione.

Un’avvertenza particolare va sul concentrarsi su una cosa sola. Se ti piace cucinare non puoi pretendere di saper fare ogni tipo di cucina, individua il tuo stile e segui quello. Se ti piace la moda non puoi pretendere di sapere tutto sia su quella femminile che maschile, sogli un genere e concentrati su quello. Se sei un appassionato del mondo digitale non puoi saper tutto, trova la cosa che ti piace e concentrati su quello. I tuttologi non esistono e chi prova ad esserlo normalmente non eccellerà mai in niente.

Ma se pensi che basti capire in cosa si è bravi per raggiungere il successo sbagli di grosso. Chi arriva in alto non solo individua il campo in cui è bravo ma lavora ogni giorno per aumentare le sue conoscenze. Perché se non ci si aggiorna o non si imparano cose nuove primo o poi succederà che persone meno brave di noi ma con più voglia di imparare ci supereranno. Quindi il secondo step per raggiungere gli obiettivi lavorativi è capire come possiamo aumentare le nostre conoscenze e rimanere sempre aggiornati. Si può raggiungere qualunque obiettivo se si ha voglia di imparare e mettersi in gioco.

Nella vita spesso è questione di farci le giuste domande per riuscire a capire quale strada prendere.

Ti svelo le tre domande migliori che dovresti farti prima di buttarti in un progetto.

In cosa sono brava e voglio diventare un’esperta?

Puo’ essere che ti vengano in mente tantissime cose in cui ti senti brava ma scegline solo una. Se al contrario è un periodo sconfortante e non ti senti brava in niente non è grave, fermati, chiudi gli occhi un secondo e pensa a cosa vorresti fare, a quale settore ti piace e individua in cosa vuoi specializzarti.

Cosa devo imparare e studiare per raggiungere i miei obiettivi lavorativi?

Deciso il settore individua corsi, video o libri che ti possono aiutarti a diventare la più brava di tutti. Più è specifica la tua nicchia e più facilmente riuscirai a raggiungere i tuoi obiettivi lavorativi. Ma come sempre si realista e valuta la situazione. Se sei una parrucchiera e vuoi specializzarti sui capelli ricci ma hai un negozio in piccolo paese sarà difficile che lavorare su una nicchia possa aiutarti. Se invece hai un negozio in una grande città dove ci sono tanti altri concorrenti lavorare su una nicchia ti farà spiccare.

Quanto tempo devo dedicare ogni singolo giorno per diventare un’esperta?

Una volta che hai individuato in cosa vuoi specializzarti e come non ti resta che stabilire quanto tempo dedicare tutti i giorni al tuo progetto. Sii realista nella pianificazione del tempo, a me piacerebbe leggere un libro al giorno ma… ahimè non ci riesco e allora mi accontento di leggere almeno un’ora al giorno. Di più ahimè non ci riuscirei. Sopratutto non essere pigra e una volta deciso quanto tempo dedicare allo studio fai in modo di farlo tutti i giorni. Se salti un giorno, il giorno dopo ti dirai “solo più oggi” ed entrerai un circolo vizioso che ti impedirà di raggiungere gli obiettivi lavorativi che ti eri prefissata.

Una volta risposto a queste domande ti consiglio di leggere anche l’articolo Ecco come raggiungere gli obiettivi e realizzare il tuo progetto per scoprire tanti consigli utili su come impostare il progetto globale.

2018-12-03T14:41:26+00:00

About the Author:

Ciao! Sono sono Silvia e sono l'ideatrice di PerDonne. Mi occupo della creazione di siti internet, blog, e-commerce, copywriting e Digital Marketing. La mia Missione? Semplice, far chiarezza sul mondo digitale e aiutarti a comprenderne i meccanismi.

Leave A Comment