la guida completa per formattare un articoloIn questo articolo, vediamo insieme come formattare i testi del tuo blog per facilitarne la lettura e dare maggiore importanza alle singole parti.

Formattare un articolo: ecco cosa vuol dire

Formattare un articolo significa disporre il testo in modo gradevole all’interno della pagina e valorizzare, ottimizzare e dare importanza ad alcune parti del testo.

Un testo ben formattato non solo è più leggibile ma permette ai lettori di individuare a colpo d’occhio alcune informazioni importanti.

Grassetto: a cosa serve e quando usarlo

Formattare un articolo

Il grassetto anche detto neretto serve a evidenziare una o più parole all’interno di un testo per dargli maggiore importanza per evidenziare le frasi più significative.

Per inserire il grassetto si può utilizzare sia il tag Bold che Strong. Il primo ha una mera funzione estetica, il secondo invece da importanza e rilevanza al testo in grassetto.

Corsivo: ecco quando va usato

Formattare un articolo: quando usare il corsivo

Il corsivo inclina il testo verso destra e si usa per indicare citazioni, termini latini, stranieri, tecnici o scientifici. Quando si scrivono parole straniere ormai chiuso comune anche nella lingua italiana vanno scritte senza usare il carattere corsivo. Per esempio, come indica Wikipedia, buffet, business, marketing, computer e mouse anche se sono parole straniere si scrivono normalmente.

Va usato anche per indicare i titoli di articoli, libri, opere d’arte, canzoni, album, film, titoli di giochi con marchio registrato (es. Monopoli e RisiKo!), titoli di conferenze e seminari

Testi sottolineati: attenzione a non creare confusione

Formattare un articolo: sottolineare i testi

Ricordi quando a scuola ti facevano sottolineare le frasi più importanti? Ecco, sottolineare il testo equivale a dargli importanza.

Personalmente però credo che sottolineare testi pubblicati online può creare confusione in chi legge. Infatti la sottolineatura di un testo indica normalmente la presenza di un link.  Io preferisco usare altri metodi dare importanza alle frasi.

Testi barrati: sono davvero leggibili?

Formattare un articolo: testi barrati

Il barrato si usa invece per far capire che ciò che si sta scrivendo non è corretto o attuale.

Con onestà non amo molto nemmeno questo stile perché sui dispositivi mobili, dove il testo viene visto più piccolo, può risultare difficile capire cosa c’è scritto sotto la barratura. Se proprio vuoi inserire testi barrati, fallo con parsimonia e solo se realmente necessario.

Paragrafi: dividono il testo in blocchi

Formattare un articolo: usa i paragrafi

Per facilitarne la lettura, i testi vanno divisi in paragrafi. I paragrafi non devono risultare troppo lunghi ma devono contenere un unico concett.

La fine di un paragrafo viene caratterizzato da una linea vuota. Se invece si va a capo senza lasciare una linea vuota non equivale a iniziare un nuovo paragrafo.

Titoli e sottotitoli: aiutano a comprendere il testo

Formattare un articolo: titoli e sottotitoli

I titoli e sottotitoli sono scritte graficamente diverse dai paragrafi ed aiutano i lettori a capire immediatamente l’argomento trattato. Il corretto utilizzo dei titoli rende il testo più leggero e invogliano le persone a leggerlo.

I titoli vengono contraddistinti dai tag H1 – H2 – H3 – H4 – H5 e H6. Il più importante di tutti è il tag H1 a cui viene assegnato anche un font più grande. Man mano che si va a scalare con i numeri la dimensione del font diminuisce per conferire un’importanza minore rispetto al titolo principale. L’uso corretto di titoli e sottotili è necessario per formattare un articolo in modo accattivante.

Liste puntate: quando usarle e quando evitarle

Formattare un articolo: elenchi puntati

Le liste puntate sono ottime per scrivere elenchi e a focalizzare l’attenzione dei lettori sui punti chiave. Servono per mostrare più punti di uno stesso discorso o anche per scrivere delle checklist.

Vanno però usate con cognizione di causa perché tolgono enfasi ed emozione al testo. Usale quando devi dare soluzioni e informazioni specifiche ma evita di usarle in ogni articolo soprattutto quando vuoi trasmettere emozioni e coinvolgere i lettori.

Immagini: il tuo miglior alleato

Formattare un articolo: inserimento immagini

Un altro modo per catturare l’attenzione dei lettori e alleggerire il testo è l’inserimento di immagini. Dovresti metterne almeno una all’inizio di ogni articolo per introdurre l’argomento che andrai a trattare. Se vuoi, puoi ovviamente inserirne altre anche all’interno dei paragrafi.

Ricordati sempre di dare un nome all’immagine che contenga la parola chiave per aiutare l’indicizzazione del tuo articolo. Per far in modo che le immagini siano facilmente individuate dai motori di ricerca inserisci anche titolo, descrizione e testo alternativo.

Dedica tempo a formattare gli articoli

Impaginare correttamente gli articoli del tuo blog è il tuo migliore alleato per far leggere gli articoli del tuo sito ai visitatori. Testi mal scritti e senza immagini, troppo caotici o troppo piatti sono negativi sia per la tua immagine di blogger che per il traffico del tuo sito.

Considera che le persone impiegano massimo 10 secondi per decidere se un articolo merita di essere letto o meno. Fanno questa scelta scorrendo velocemente tutto l’articolo alla ricerca dei punti chiave e di qualcosa che colpisca la loro attenzione.