Email Marketing: ecco la guida per creare una strategia di successo

email marketingMolti si chiedono se oggi, nell’era dei Social, l’Email Marketing funziona ancora. Ovviamente la risposta è sì e in questo articolo vedremo insieme come impostare la tua campagna di Email Marketing nel migliore dei modi per ottenere ottimi risultati.

Oggigiorno sedicenti esperti di Marketing dicono che il sito internet e l’email marketing sono strumenti passati e morti. Fermati a pensare, stai leggendo un articolo proprio su un sito internet e sono certa che oltre al mio sito ne visiterai a decine ogni giorno e quotidianamente la tua casella email si riempie di newsletter. Pensi davvero che siano strumenti morti?

Se sei arrivato fin qui vuol dire che hai la consapevolezza che l’Email Marketing può aiutarti a migliorare il tuo Business, allora prenditi qualche minuto per leggere questo articolo e scoprire come trarre il massimo profitto progettando una strategia di Email Marketing efficiente ed efficace.

Partiamo dalle basi e vediamo insieme cosa significa Email Marketing.

L’Email Marketing è una strategia di Marketing diretto. Si avvale dell’uso della posta elettronica per comunicare messaggi commerciali, informazioni e notizie. Tali messaggi, newsletter, vengono inviati a un pubblico ben definito, mailing list, normalmente profilato in base a specifici interessi.

L’attività di Email Marketing ha come principio base lo stabilire un contatto diretto e personalizzato con clienti già acquisiti per fidelizzarli o con persone interessate alla nostra attività per trasformarle in clienti.

Strategia di Email Marketing

Purtroppo oggi siamo invasi da decine e decine di newsletter e se si vuole emergere e non essere cestinati ancor prima di esser letti bisogna essere originali e utili.

Ogni buona strategia di Email Marketing deve contenere 4 step fondamentali:

  • progettazione
  • creazione
  • verifica statistiche d’invio e lettura
  • ottimizzazione in base ai dati ricevuti

Come già detto in altri casi, scrivi tutto, tieni traccia di quali obiettivi vuoi raggiungere e di come vuoi fare per raggiungerli.
Come sempre mettere tutto nero su bianco ti aiuta a rimanere focalizzato e non perderti strada facendo.

Quando decidi gli obiettivi della campagna ricordati le cinque domande classiche del giornalismo.

chi – a chi voglio inviare la newsletter?

come – quali sono i contenuti che voglio inserire nella newsletter?

dove – quale sistema DEM voglio usare? Mai e poi mai inviare una newsletter direttamente dalla vostra email

quando – in che giorno e a che ora voglio inviarla? E entro quando voglio raggiungere il mio obiettivo?

perchè – cosa voglio ottenere dall’invio della campagna?

Due sole raccomandazioni: cerca di essere il più specifico possibile e scrivi tutto ma proprio tutto.
Più un progetto è dettagliato, maggiori saranno le probabilità di successo. Lasciare spazio al fato è sempre una pessima idea.

Costruisci la tua Mailing List

Se vuoi creare una campagna di Email Marketing di successo la prima cosa da fare è costruire una Mailing List o per parlare come mangiamo, una lista delle email.

Come fare? Renditi utile alle persone che vuoi raggiungere.

Crea contenuti interessanti

Content Marketing is King .

Se crei articoli interessanti, in grado di risolvere un problema dei tuoi lettori, verrai apprezzato e le persone, che hai aiutato, vorranno seguire tutti i tuoi articoli per controllare se puoi essere d’aiuto anche in altri casi.

E quindi si iscriveranno alla tua newsletter.

Se vuoi avere le idee più chiare sul content Marketing ti consiglio di leggere questi due articoli:
Content Marketing: cos’è e come iniziare
Sfrutta al meglio il Content Marketing per aumentare i tuoi lettori

Regala qualcosa

Potrebbe essere che nonostante i contenuti sia utili e interessanti le persone siano ancora indecise se iscriversi o meno alla tua newsletter. E allora cosa fare?

Semplice fai loro un regalo in cambio della loro iscrizione.

Crea un contenuto di valore, sia esso un’ebook, un mini corso, un tutorial o un video e regalaglielo tramite iscrizione al modulo della newsletter.

Ovviamente crea contenuti utili per il tuo target. Facciamo un’esempio: se parli di marketing non regalerai un mini corso di cucina o un ebook di ricette ma qualcosa inerente al marketing. Possibilmente qualcosa che invogli e faccia percepire la necessità di acquistare successivamente i tuoi prodotti.

Dopo aver creato il regalo non ti rimane che inserirlo sul sito. Vediamo insieme i posti dove puoi inserirlo.

Box a fine articolo

E’ il mio metodo preferito. Il meno fastidioso e invasivo. Prepara un articolo inerente al tuo regalo e al fondo crea un box dove le persone devono inserire la loro email per scaricare il loro omaggio. Fai in modo che l’articolo abbia senso anche senza il regalo. Trovo davvero poco elegante quando per dare un senso a quello che si è letto bisogna per forza lasciare i propri dati.

Se vuoi vedere un esempio di box a fine articolo da usare per implementare l’elenco delle persone da contattare tramite campagne di Email Marketing clicca qui.

Landing Page

Puoi creare una pagina di atterraggio appositamente pensata per presentare il tuo regalo e inserire il link alla pagina negli articoli con argomenti simili o complementari o nella tua campagna AdWords.

Barra laterale

Puoi inserire un box nella barra laterale del tuo blog per invitare le persone a riscuotere il loro regalo in cambio della loro email. Tieni presente che in questo caso ti conviene creare diverse barre laterali da inserire in specifiche categorie del tuo sito internet.

Box in Home Page

La Home è sicuramente una delle pagine più viste e quindi la probabilità che le persone vedano il box e decidano di iscriversi è maggiore che in qualunque altra pagina.

Pop-up

L’ho lasciato per ultimo per una personalissima e alquanto grande antipatia. Personalmente mi infastidiscono eppure molti li consigliano. Si tratta di inserire un pop-up che appare quando le persone arrivano sul tuo sito o su una specifica pagina. Normalmente chi li usa scrive frasi del tipo: “Vuoi essere il miglior Blogger?” o “Vuoi imparare le migliori strategie?” e sul tastino del no trovi scritte come “No, non voglio imparare niente” o “No, non ho bisogno di informazioni utili”.

Io li chiamo in maniere molto poco affettuosa “i morti di email”.

Le email dei clienti sono preziosissime e se ben gestite si possono trasformare in vendite ergo denaro contante e fin qui non ci piove. Certo è che si possono chiedere in maniera più elegante senza interrompere la lettura di un articolo o pagina. Ma questo ovviamente è solo il mio pensiero.

Personalmente e ripeto personalmente preferisco che siano le persone a lasciarmi la propria email senza che io quasi li costringa. Ottenere email in modo quasi forzato spesso si traduce in un alto tasso di disiscrizione alla newsletter.

La fiducia prima delle vendite

Acquistare qualcosa è un atto di fiducia verso il venditore o verso la marca del prodotto.

La fiducia la si ottiene spiegando sinceramente la storia di un prodotto o un servizio, cosa c’è dietro alla sua creazione, come è stato creato, da chi e quali benefici può apportare. In poche parole devi far percepire il valore del prodotto e di chi l’ha creato.

Se c’è una cosa che assolutamente non puoi avere è la fretta. Un rapporto di fiducia si costruisce nel tempo, seguendo e curando al massimo le persone che ti seguono.

Un Email Marketing di successo non è composto da sole email che propongono la vendita di prodotti ma anche e sopratutto da email che mirano ad aumentare la conoscenza del tuo brand e stabilire un rapporto di fiducia. Come fare? Semplice, così come per i post e gli articoli del tuo sito, progetta email che siano utili. Puoi ovviamente inserire l’elenco dei contenuti recentemente pubblicati sul sito ma inserisci anche qualche piccola informazione utile ed inedita in modo da invogliare le persone ad aprire la tua email ogni volta che gliela invii. Puoi inviare anche dei regali esclusivi. Tutto quello che crea valore e fiducia è perfetto.

Due must da tenere sempre bene a mente sono la personalizzazione delle email ovvero chiamare i possibili clienti per nome e la segmentazione della mailing list per interessi. Per esempio se hai un e-commerce di prodotti per animali crea liste diverse per cani, gatti, pesci, roditori, ecc ecc
In questo modo le persone riceveranno solo le notizie realmente di loro interesse.

E infine (finalmente) vendere

Hai creato un rapporto di fiducia con i tuoi lettori, hai mostrato loro l’efficacia dei tuoi contenuti gratuiti e ora non ti resta che proporre i tuoi servizi o prodotti.

Ecco qualche consiglio per massimizzare il tuo tasso di conversione:

  • Fai percepire il beneficio che il tuo prodotto può apportare nella loro vita
  • Inserisci testimonianze positive sul prodotto
  • Crea un senso di scarsità per invitare le persone ad agire subito. Puoi inserire un numero limitato di prodotti in vendita o uno sconto sul lancio del tuo prodotto valido solo pochi giorni e solo per gli iscritti alla newsletter
  • Mostra i vantaggi pratici e concreti del tuo prodotto rispetto a quello che offrono i tuoi competitor

Ricorda la stragrande maggioranza delle persone oltre alle caratteristiche di un prodotto vuole sapere esattamente quali vantaggi può ottenere comprandolo ed è proprio su questo che devi far leva.

2018-12-03T15:05:55+00:00

About the Author:

Ciao! Sono sono Silvia e sono l'ideatrice di PerDonne. Mi occupo della creazione di siti internet, blog, e-commerce, copywriting e Digital Marketing. La mia Missione? Semplice, far chiarezza sul mondo digitale e aiutarti a comprenderne i meccanismi.

Leave A Comment