fbpx

Ottimizzare gli articoli del blog per avere più lettori

ottimizzare gli articoli del blogSe hai un blog saprai benissimo quanto siano importanti e condizionanti le visite che ricevi per raggiungere il successo e la notorietà. Proprio per questo oggi ti voglio svelare quali sono gli step fondamentali per ottimizzare gli articoli del blog sfruttando la SEO.

SEO è un acronimo che significa Search Engine Optimization ovvero Ottimizzazione per i Motori di Ricerca. In poche parole sono quelle operazioni che ti aiutano a raggiungere posizioni migliori nei risultati dei motori di ricerca.

Prima di svelarti come fare vorrei fare una piccolissima premessa. La SEO è un’arte complessa e non certa, ovvero una stessa azione può portare a risultati differenti. Ogni ottimizzazione va studiata su misura per un determinato blog tenendo presente sia cosa cercano i lettori interessati al tuo settore, sia cosa offrono i tuoi concorrenti e quanti essi sono.

Ecco come ottimizzare gli articoli del blog

Yoast SEO

Se usi WordPress puoi trovare un valido aiuto in questo Plugin. E’ sicuramente uno dei migliori nel campo SEO.

Alla fine di ogni articolo, Yoast SEO aggiunge dei campi dove puoi inserire la parola chiave principale, le meta description e il titolo SEO.

Tutto questo ti aiuterà a indicizzare meglio gli articoli che scrivi.

Parole Chiave

Prima di incominciare a scrivere qualunque articolo la cosa fondamentale da fare è ricercare la migliore parola chiave da usare. Per ogni articolo è bene indicarne al massimo due.

Puoi ricercare le parole chiave utilizzando lo strumento di pianificazione di Google AdWords, Answer the Pubblic e HyperSuggest.

Grazie a questi strumenti potrai scoprire se ci sono persone interessate agli argomenti inerenti a una data parola chiave e quante volte questa parola viene ricercata.

Scegli una parola chiave che abbia un buon volume di ricerca ma che non sia troppo generica o rischi di non riuscire ad indicizzare il tuo articolo in modo soddisfacente.

Altra cosa fondamentale da ricordare è che oltre a scrivere con un’ottica SEO Friendly non devi mai perdere il focus sulla cosa più importante, ovvero i lettori. Se ripeti troppe volte la parole chiave, il testo risulterà noioso. Devi riuscire a creare qualcosa che sia interessante sia per i lettori che per i motori di ricerca.

La parola chiave primaria va inserita nel titolo, nel link, nel primo paragrafo, nei titoli H1, H2 o H3 e ripetuta ogni 150 parole scritte. Quella secondaria invece va inserita nel primo paragrafo e ripetuta circa ogni 200 parole.

Ottimizzazione SEO delle immagini

Questo è uno dei passaggi maggiormente trascurati eppure è un validissimo aiuto per ottimizzare gli articoli del blog.

Quando crei un’immagine inserisci la parola chiave principale all’interno del nome, nel testo ALT e nella descrizione dell’immagine stessa.

Il testo alternativo viene visualizzato se non è possibile caricare l’immagine ma cosa ancora più interessante viene usato dai motori di ricerca per indicizzarla.

URL SEO friendly

Esistono due tipi di URL quelli che quando li leggi sai già di cosa tratterà quella pagina (www.nomesito.it/ottimizzare-articoli-del-blog) e quelli che quando li vedi pensi di trovarti davanti a un rompicapo da risolvere (www.nomesito.it/123=page26082018…)

Neanche a dirlo i primi sono i migliori, quelli che ti aiuteranno maggiormente ad ottimizzare gli articoli del blog.

Usare URL SEO Friendly aiuterà i motori di ricerca a capire l’argomento dell’articolo e a ritenerlo maggiormente attendibile.

Un’altra buona norma è inserire le Keyword all’interno dell’URL e separare le parole con il trattino –

Una cosa molto importante da ricordare quando si cambia l’URL di una pagina o di un articolo è di creare un redirect del vecchio nome sul nuovo.

User Experience

Se crei un articolo ben fatto, con informazioni interessanti, facilmente leggibile e navigabile le persone saranno più portate a terminare la loro lettura. Anche questo è un fattore che può aiutarti ad ottimizzare i tuoi articoli perché un tasso alto di abbandono della pagina viene visto dai motori di ricerca come un fattore negativo.

Al contrario un elevato tempo di permanenza degli utenti sul sito e la lettura di più pagine durante una sessione aiutano il tuo sito ad ottenere un miglior posizionamento sui motori di ricerca.

Pertanto il creare un’ottima UX (User Experience) anche se indirettamente aiuta l’ottimizzazione degli articoli del tuo blog.

Ed eccoci arrivati alla fine di questo articolo, come sempre se hai dei dubbi o dei consigli da dare alle altre lettrici del blog non esitare a scrivere un commento.

2018-08-28T09:51:40+00:00

Autore:

Ciao! Sono sono Silvia e sono l'ideatrice di PerDonne. Mi occupo della creazione di siti internet, blog, e-commerce, copywriting e Digital Marketing. La mia Missione? Semplice, far chiarezza sul mondo digitale e aiutarti a comprenderne i meccanismi.

Lascia un commento