scegliere il dominio giusto per il tuo blog aziendale o sitoSe hai deciso di realizzare il tuo sito, una delle prime cose che dovrai fare è trovargli un nome. Ovvio non un nome qualsiasi ma uno che ti aiuti a farti strada nella mente e nel cuore delle persone e ovviamente sui motori di ricerca. La scelta del nome è per sempre quindi prenditi il tempo necessario per pensarci prima di acquistare il dominio.

Qui di seguito ti svelo alcuni consigli per aiutarti a fare la scelta migliore per le tue esigenze.

Il nome del dominio dovrebbe corrispondere al nome del sito

Sembra un consiglio ovvio e scontato ma non lo è. E’ possibile imbattersi in siti o blog aziendali che hanno un nome diverso da quello riportato nel logo. Questo potrebbe creare confusione nei vostri lettori e difficoltà a ritrovarvi in futuro.
Se siete un’azienda già presente sul mercato e  il nome del vostro Brand non è disponibile, tramite whois potete risalire a chi appartiene il dominio e contattare il proprietario per cercare di comprarlo.
Se invece la vostra è una nuova azienda cercate un nome che abbia il dominio ancora disponibile.

Nome generico o nome aziendale?

Fino a qualche anno fa si tendeva ad utilizzare il più possibile i nomi generici. Oggi le persone che utilizzano internet lo fanno abitualmente e sono abituate a ricordare i nomi dei siti, per tanto il consiglio che ti posso dare è di trovare un nome per il tuo brand facile da ricordare e scrivere e usarlo anche per il dominio.
Se poi riesci a incorporare una parola chiave nel brand è meglio perché i motori di ricerca tengono in considerazione anche il dominio.

Lunghezza del nome

Non c’è una regola ben precisa su quanti caratteri usare ma ti consiglio di usarne al massimo 15 perché più è lungo il nome più è facile che chi lo scrive nella barra degli indirizzi incorra in un errore e finisca sulla pagina di un concorrente.

Più un nome è corto, più è facilmente memorizzatile dalle persone.

Trattini si o no?

Anche qui non c’è una regola vera e propria. Personalmente non amo i trattini nei domini perché siamo abituati a scriverli tutti attaccati senza lasciare spazi ed è quindi è davvero facile che le persone si dimentichino di inserire il trattino.
Come sempre un errore nella scrittura di un dominio può portare portare potenziali clienti su un altro sito.

Stesso discorso vale per gli accenti e gli articoli (il, lo, la, …)

Quale estensione comprare

Le estensioni di dominio più conosciute in Italia sono il .it e il .com ma ne esistono tantissime altre.
Personalmente ti sconsiglio di comprare un’estensione meno conosciuta se esiste già un sito .it o .com con lo stesso nome che vorresti usare tu perché finiresti per regalargli alcuni dei tuoi potenziali clienti.
Al contrario se stai comprando un dominio .it e .com ti consiglio di comprare anche i principali domini come .net .biz .info e .org per non dare la possibilità ai tuoi concorrenti di sfruttare il tuo nome.

In definitiva devi scegliere un nome il più possibile identificativo di quello che fai o delle persone a cui ti rivolgi che sia breve e facile da scrivere di cui sia disponibile .it e il .com e comprare anche alcune delle principali estensioni onde evitare che ti rubino clienti.