come fare il backup del pcSe per qualche strano motivo il tuo computer non dovesse più accendersi, perderesti tutti i dati o sei una persona previdente e hai il backup di tutto? Chissà perché al salvataggio dei dati non ci si pensa mai fino a quando non è troppo tardi. Un po’ come quella frase famosa che dice che ci si rende conto del valore delle cose solo quando le si perdono.

Fermati a pensare quante cose andrebbero perse se ti si rompesse il computer, documenti, foto, immagini e magari anche progetti lavorativi su cui stai lavorando da un sacco di tempo e che ti toccherebbe rifare completamente.

Se stai pensando a tutti quei dati  e ti sta salendo l’ansia NO PANIC, come sempre c’è una soluzione a tutto.

Evitare la perdita dei nostri dati è davvero semplice, basta imparare a fare regolarmente il backup del nostro computer.

Cosa significa backup

Il backup è una copia dei dati presenti sul tuo computer, smartphone o tablet, salvata in un posto diverso dall’originale.

Per esempio se hai dei documenti importanti sul tuo computer per essere sicura di non perderli in caso di guasto del tuo PC ti conviene salvarli anche altrove. Il nuovo salvataggio che effettuerai è quello che viene definito backup ed è utilissimo per avere una copia dei propri file disponibile in caso di necessità.

Quali dati vanno inseriti nel backup?

Si possono escludere dal backup del PC tutti quei dati che possono tranquillamente essere recuperati online. Per esempio: se sei abbonata a un servizio dove puoi scaricare musica o immagini è inutile inserirli nel backup perché in caso di perdita potrai sempre andare sul sito dove hai acquistato i file e scaricarli nuovamente.

Inserisci invece nel backup tutti i tuoi documenti sia personali che lavorativi, le fotografie, i video, le tracce audio, immagini modificate e i file dei vari programmi che usi per gestire la tua attività.  Se usi una mail privata, per esempio xxx@perdonne.com  e cancelli la posta dal server dopo un tot di giorni, fai anche una copia di tutte le email.  Se invece usi una casella postale come Gmail, Hotmail e simili puoi tranquillamente evitare di salvare i messaggi di posta elettronica perché una copia è sempre disponibile sul sito originale.

Dove fare il backup

Individuati i dati da salvare ora va scelto il dispositivo su cui effettuare il backup. Possiamo utilizzare dischi fissi USB, chiavette USB, Nas (Network Attached Storage) o servizi di archiviazione online.

Chiavette USB

Personalmente ti consiglio di usare le chiavette USB solo ed esclusivamente per il salvataggio dei dati che vuoi avere sempre a portata di mano come musica, immagini o documenti in fase di lavorazione.  Ti sconsiglio invece di usare le chiavette USB per effettuare l’intero backup del tuo pc poiché le ripetute sovrascritture possono danneggiarle e non sono quindi affidabili per questo uso.

Stessa cosa vale per le schede di memoria.

Le pendrive sono però un’ottima soluzione per avere sempre a portata di mano i tuoi documenti preferiti. Qui puoi vedere le chiavette usb più belle del web.

Dischi esterni USB

I dischi esterni USB sono invece la scelta più utilizzata perché possono ospitare grandissime quantità di dati, sono leggeri e relativamente economici.  Va detto però che per evitare perdite di dati vanno trattati con delicatezza senza sballottarli troppo o farli cadere.  Se dovesse capitare  controlla subito se funziona ancora, diversamente corri a comprarne un altro per fare un nuovo backup.

La particolarità davvero interessante di fare un backup su un disco fisso è che una volta effettuato il salvataggio dei dati puoi riporlo lontano dal computer.

come fare il backup del pc disco esterno per backup
come fare il backup del pc disco esterno per backup
come fare il backup del pc disco esterno per backup

NAS

I NAS servono per effettuare il backup di tutti i computer collegati a una rete in un unico posto. Possono anche essere utilizzati per condividere dati su tutti i dispositivi collegati alla rete.  Per esempio puoi usarli anche per rendere disponibili i dati che hai sul computer direttamente sulla tua Smart TV.

Servizi di Cloud storage

E’ possibile effettuare il salvataggio dei tuoi dati comprando uno spazio in un Data Center. Ad onor del vero ci sono anche diversi servizi gratuito che possono essere utilizzati. Sono servizi molto facili da usare, per poterli utilizzare basta semplicemente loggarsi al sito e decidere quali dati salvare.

Personalmente preferisco però salvare i dati su dispositivi in mio possesso per due motivi:

  • i salvataggi online possono essere hackerati e i tuoi dati possono diventare di dominio pubblico
  • il cloud che decidi di usare potrebbe chiudere e perderesti tutti i dati salvati

Backup manuale o automatico?

Il backup manuale è consigliato solo per chi ha una memoria di ferro e non dimentichi mai niente.

Per tutte quelle come me che se fosse possibile dimenticherebbero anche la testa sul comodino al mattino è consigliato usare un backup automatico.

Va detto che sia i Mac che i computer Windows hanno già dei programmi di backup installati al loro interno.

Per maggiori informazioni su come fare il backup del tuo computer puoi consultare queste due guide

backup con Time Machine su Mac

backup con Windows

Tuttavia a seconda delle esigenze personali vi sono anche tantissimi altri programmi disponibili con funzionalità aggiuntive.

Bene ora non ti resta che metterti all’opera e salvare tutti i tuoi documenti. Se invece fai già il backup dei tuoi dati e vuoi condividere alcuni consigli con tutte noi, scrivili nei commenti.