A 105 anni ha rivelato il segreto per vivere a lungo

Il dottor Hinohara ha trascorso gran parte della sua vita studiando come combattere l’invecchiamento e mettendo in pratica ciò che aveva scoperto ha vissuto fino a 105 anni.

In questo articolo vi riportiamo alcuni dei suoi suggerimenti per vivere una vita lunga e sana. Shigeaki Hinohara ha pubblicato i suoi “segreti” per vivere una lunga vita per permettere a tutti di prendersi cura del proprio corpo e adottare uno stile di vita adatto per vivere più a lungo.

Hinohara è morto il 18 luglio 2017 ed è stato il presidente emerito dell’Università Internazionale di St. Luke e il presidente onorario dell’Ospedale Internazionale di St. Luke.

Scopriamo insieme alcune delle sue linee guida di base per la longevità.

1) Andare in pensione più tardi per rimanere attivi il più possibile.
Il dottor Hinohara prese il proprio consiglio a cuore infatti fino a pochi mesi prima di morire, anche all’età di 105 anni, Hinohara continuava a visitare pazienti. Un altro aiuto a rimanere attivi è tenere traccia dei propri obiettivi per i prossimi 5 anni, svegliarsi presto la mattina e fare qualcosa di meraviglioso per gli altri.

2) Non preoccuparsi  troppo di rispettare gli orari per i pasti e per andare a dormire e divertirsi di più.
Era solito dire “Ricordiamo tutti che quando eravamo bambini e ci divertivamo, spesso ci dimenticavamo di mangiare o dormire. Credo che mantenere questo atteggiamento anche da adulti sia un vero e proprio toccasana. È meglio non stressare il nostro corpo con troppe regole come l’ora di pranzo e di andare a dormire “.

3) Mangiare il giusto e rimanere in forma.
Hinohara in base ai suoi studi, affermava che essere in sovrappeso non aiutava a vivere più a lungo. Infatti lui seguiva un regime alimentare piuttosto rigoroso.
Per la prima colazione beveva un caffè, un bicchiere di latte e un po’ di succo d’arancia con un cucchiaio di olio d’oliva perché l’olio d’oliva è ottimo aiuto per le arterie e mantiene la pelle sana. A pranzo beveva una tazza di latte accompagnata da alcuni biscotti ma capitava spesso che si dimenticasse di mangiare perché troppo occupato a far altro. A cena mangiava invece del pesce accompagnato da riso e verdure, e due volte alla settimana, 100 grammi di carne magra.

4) Informati su tutto, compreso i consigli del tuo medico
Anche se Hinohara era un medico, ha detto ai pazienti di fare la propria ricerca e di ascoltare le proprie intuizioni. “Quando un medico raccomanda di eseguire un test o un intervento chirurgico, è sempre bene chiedergli e chiedersi se il medico avrebbe suggerito lo stesso iter al proprio coniuge o ai figli. Contrariamente alla credenza popolare, i medici non possono guarire tutti, quindi perché causare dolore inutile con cure inefficaci? Penso che la musica e la terapia animale possono aiutare più di quanto la maggior parte dei medici immagi. Un altro aiuto arriva dall’esercizio fisico che aiuta a mantenere i muscoli e la mente efficienti.”

 

RISPONDI

68 − 62 =